logo di stampa italiano
 
Sei in: Andamento esercizio 2009 » Risultati economici e finanziari

Risultati economico finanziari

Andamento dell'esercizio 2009 del Gruppo Hera
 milioni di €  31 dic 08  Inc.%  31 dic 09  Inc.%  Variaz.% 
 Ricavi  3.716,3   4.204,2   +13,1% 
 Margine Operativo Lordo  528,3  14,2%  567,3  13,5%  +7,4% 
 Margine Operativo  280,7  7,6%  291,3  6,9%  +3,8% 
 Risultato Netto  110,3  3,0%  85,0  2,0%  22,9% 

Risultati economici e finanziari

L’anno 2009 è stato caratterizzato dalle ripercussioni della sfavorevole congiuntura economica globale che ha portato a un rilevante rallentamento delle attività economiche.

Per quanto riguarda gli impatti sulle attività del Gruppo, oltre ad un generalizzato calo dei consumi, vanno segnalate le minori quantità di rifiuti speciali prodotte e trattate e il consistente calo della domanda di nuovi allacciamenti e lavori conto cliente.

Va inoltre segnalato che l’esercizio 2009 ha beneficiato della modifica al sistema tariffario dell’attività di distribuzione del gas. La delibera 159/08 dell’AEEG, infatti, ha profondamente rinnovato la struttura della tariffa intervenendo, in particolare:

  • sulla decorrenza dell’anno termico di applicazione, facendola coincidere con l’anno solare, mentre in precedenza era fissata dall’1 ottobre al 30 settembre dell’anno successivo;
  • sulla creazione di una cassa conguaglio per la compensazione di eventuali differenze rispetto allo standard sui volumi distribuiti che rende, di fatto, ininfluente l’andamento climatico.

Sui risultati proposti nelle pagine successive hanno effetto anche due operazioni a carattere straordinario:

  1. la risoluzione dei contratti d’affitto di ramo d’azienda con le società Area Asset e Con.Ami, nell’ambito dell’operazione di aumento del capitale sociale mediante conferimento delle reti gas e teleriscaldamento già gestite dal Gruppo; operazione che ha generato un effetto positivo non ricorrente pari a 16,8 milioni di euro, mentre il risparmio che si è generato sui canoni di affitto, non più dovuti, ammonta a 3,9 milioni di euro sull’esercizio 2009 e a 5 milioni di euro, su base annua, anche per i prossimi esercizi.
  2. il recupero da parte dell’Agenzia delle Entrate dei cosiddetti “aiuti di Stato” connessi alla “moratoria fiscale”: l’esercizio 2009 sconta infatti un risultato negativo per un importo complessivo pari a 27,6 milioni di euro, dei quali 15,3 relativi al recupero di imposte, classificati come “altri costi non operativi” e 12,3 per interessi passivi.   E’ opportuno ricordare che una parte di tali oneri non godono della deducibilità fiscale con un ulteriore effetto negativo di circa 5,3 milioni di euro, in termini di maggiori imposte.

Per quanto attiene la struttura societaria, va evidenziata principalmente l’operazione di riorganizzazione del presidio territoriale che ha visto la scissione delle Società Operative Territoriali con beneficiarie la capogruppo Hera S.p.A e la controllata Hera Comm, quest’ultima per le attività di gestione clienti.

L’intervento, che non ha impatti sui risultati del Gruppo, avrà positive conseguenze nei prossimi anni permettendo di semplificare i rapporti amministrativi fra le componenti del Gruppo stesso e di focalizzare le attività commerciali del Gruppo. L’unico effetto sul Bilancio di esercizio 2009 è il diverso trattamento contabile dei lavori realizzati dalle strutture operative territoriali che, non transitando più sul conto economico, permettono di ridurre i costi capitalizzati, senza alcun effetto sulla marginalità.

 
Vuoi farci una domanda?