logo di stampa italiano
 

Utilità IR

Utilità IR

 
 
Sei in: Quadro regolatorio e ricavi regolamentati » Ricavi regolamentati » Distribuzione Gas

Ricavi regolamentati distribuzione gas naturale

Il 2009 costituisce il primo anno del terzo periodo di regolazione (2009-2012) delle tariffe di distribuzione e misura del gas. La disciplina di riferimento per tale quadriennio è stata introdotta con delibera AEEG arg/gas n. 159/08 del novembre 2008 e risulta per molti aspetti fortemente innovativa rispetto alle previgenti metodologie (del. 237/00 e 87/03 per il primo periodo e del. 170/04 per il secondo periodo regolatorio).

Anzitutto, la nuova norma assicura a ciascun operatore il conseguimento di ricavi ammessi determinati dall'AEEG sulla base dei costi riconosciuti e dei punti di riconsegna serviti, rendendo di fatto indipendenti i ricavi aziendali dalla quantità di volumi distribuiti nell'esercizio. Ciò risulta possibile attraverso opportuni meccanismi di perequazione tariffaria, che consentono agli operatori di regolare, per mezzo della Cassa Conguaglio, le differenze tra il proprio ricavo ammesso e il ricavo conseguito dalla fatturazione. Quest'ultimo deriva infatti dall'applicazione di tariffe obbligatorie determinate dall'AEEG per ambiti di dimensione macro-regionale e di livello uguale per tutti gli operatori.

Inoltre, la del. 159/08 ha visto l'introduzione di nuovi criteri alla base del calcolo dei ricavi ammessi, sia per la parte destinata alla copertura dei costi operativi, sia per quella a remunerazione dei costi di capitale. Per quanto riguarda i costi operativi, il nuovo metodo tariffario individua livelli di costo unitario fissati in funzione della dimensione e della densità del bacino d'utenza servito, attribuendo costi decrescenti al crescere della dimensione di utenza aziendale e sfavorendo quindi, rispetto alla media, i grandi operatori. Vengono inoltre incluse nella remunerazione dei costi operativi le attività di lettura e gestione dati di consumo, prima di competenza delle società venditrici.

Anche in relazione ai costi di capitale, la del. 159/08 ha introdotto una discontinuità nei criteri per la determinazione del capitale investito a fini regolatori e della rispettiva quota ammortamento, generando, in tal modo, variazioni anche sensibili rispetto ai livelli precedentemente approvati. La metodologia introdotta si basa sulla puntuale ricostruzione storica dei dati patrimoniali presenti nelle fonti contabili, selezionate secondo un opportuno insieme di regole. Parallelamente, il nuovo metodo ha introdotto un meccanismo di gradualità nell'applicazione dei nuovi criteri con l'obiettivo di diluire nell'arco del quadriennio regolatorio le discontinuità registrate rispetto ai valori approvati per l'anno termico 2007/08. L'attivazione della gradualità è prevista al superamento del 5% di scostamento a livello nazionale rispetto a tali approvazioni.

Proprio con riferimento alla ricostruzione del capitale investito, l'AEEG, con del. arg/gas 79/09 del 30.6.2009, ha avviato indagini conoscitive volte ad accertare la riconciliabilità dei dati trasmessi con le fonti contabili adottate, nonché il corretto utilizzo delle stesse fonti in accordo con le regole della del. 159/08. Tali indagini hanno riguardato la maggioranza degli operatori, tra cui Hera Spa.

A conclusione di tali indagini, con del. arg/gas 197/09 del 21.12.2009, l'AEEG, ha infine proceduto ad approvare le tariffe di riferimento per l'anno 2009. Per talune società, ivi compresa Hera Spa, tale approvazione è da intendersi a titolo definitivo, a fronte del superamento dell'indagine conoscitiva, e quindi della validazione dei dati patrimoniali trasmessi. Per altri operatori, invece, l'AEEG ha provveduto a una determinazione tariffaria d'ufficio, imponendo una riduzione dei livelli di costi riconosciuti rispetto al precedente metodo. Tali penalizzazioni sono comunque da intendersi a carattere provvisorio, in attesa dell'esito di ulteriori approfondimenti avviati con la stessa del. 197/09.

Il Bilancio di Esercizio di Hera Spa per il 2009 riflette, pertanto, in relazione ai ricavi da distribuzione e misura gas, un quadro regolatorio stabile. In tale contesto i ricavi d'esercizio sono risultati pari a 143,8 Milioni di € a fronte di volumi distribuiti di 2.179 Milioni di mc e di un corrispondente ricavo medio unitario pari a 6,6 €cent/mc.

Distribuzione gas - ricavi da vettoriamento20082009var %
Hera consolidato   
- Ricavo (Mln euro)134,30155,6015,90%
- Volumi (Mln mc)2370,002334,00-1,50%
- Ricavo medio unitario (€cent/mc)5,706,7017,60%
    
Distribuzione gas - ricavi da vettoriamento20082009var %
Hera Spa   
- Ricavo (Mln euro)124,40143,8015,60%
- Volumi (Mln mc)2216,002179,00-1,70%
- Ricavo medio unitario (€cent/mc)5,606,6017,50%

L' importante incremento registrato rispetto ai valori del 2008, pari a 19,4 Milioni di € (+15,6%), viene spiegato:

  • per 13,3 Milioni di € con l'introduzione dal 2009 della sterilizzazione dei ricavi rispetto ai volumi distribuiti; al contrario, nel 2008, i volumi distribuiti (pari a 2.216 Milioni di mc), avevano generato un livello di ricavo inferiore al vincolo ai ricavi ammessi;
  • per 5,5 Milioni di € per effetto dell'incremento dei ricavi ammessi determinato dal nuovo metodo tariffario, originato da una crescita di 7,6 Milioni di € nel riconoscimento dei costi di capitale, e da una contestuale contrazione di 2,1 Milioni di € dei costi operativi;
  • per i rimanenti 0,6 Milioni di € per trasferimenti di costi di competenze, nonché per l'allargamento del perimetro di gestione a seguito della fusione per incorporazione di GasTecnica Galliera.

Nel perimetro di consolidamento per l'esercizio 2009 rientra anche MARCHE MULTISERVIZI Spa. Vengono quindi di seguito riportati i valori consolidati di ricavo da distribuzione e misura gas, i volumi distribuiti e il ricavo medio unitario per il Gruppo Hera. Rispetto al quadro normativo sopra delineato, si puntualizza che la del. 197/09 ha approvato le tariffe di riferimento per MARCHE MULTISERVIZI provvisoriamente e secondo la modalità "d'ufficio".

Distribuzione gas - ricavi da vettoriamento20082009var %
Hera consolidato   
- Ricavo (Mln euro)134,30155,6015,90%
- Volumi (Mln mc)2370,002334,00-1,50%
- Ricavo medio unitario (€cent/mc)5,706,7017,60%


Si specifica che il valore di Capitale Investito Netto ai fini regolatori alla base dei livelli di ricavo d'esercizio indicati, risulta per il Gruppo Hera pari a circa 800 milioni di €.

 
Vuoi farci una domanda?