logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Schemi di Bilancio consolidato » Stato patrimoniale consolidato - Attività

16 Immobilizzazioni materiali

 
 31-dic-200931-dic-2008Variazioni 
Terreni e fabbricati357.040299.05657.984
Impianti e macchinari generici2.255.2611.858.170397.091
Altri beni mobili117.181111.4555.726
Immobilizzazioni in corso e acconti526.230620.453(94.223)
Totale3.255.7122.889.134366.577


Le immobilizzazioni materiali sono esposte al netto del relativo fondo ammortamento e presentano la seguente composizione e variazione:

  Terreni e fabbricatiImpianti e macchinariAltri beni mobiliInvestimenti in corsoTotale immobilizzaz. materiali
Costo di acquisizione      
Saldo al 31/12/2008          362.519           2.545.647          307.542         620.453           3.836.161
Incrementi              15.812              340.050            19.788         117.010              492.660
Disinvestimenti  ( 9.860)( 16.789)( 22.297)( 7)( 48.953)
Variazioni area di consolidamento                3.112               58.070            27.399               236                88.817
Altre variazioni              58.993              228.362             4.365( 211.462)                80.258
Saldo al 31/12/2009          430.576           3.155.340          336.797         526.230           4.448.943
Ammortamenti accumulati      
Saldo al 31/12/2008            63.463              687.477          196.087                 -                947.027
Ammortamenti dell'anno                8.668              142.126            27.106                 -                177.900
Disinvestimenti ( 1.943)( 13.602)( 18.145)                 -  ( 33.690)
Variazioni area di consolidamento                  204               12.704            13.923                 -                  26.831
Altre variazioni               3.144               71.374                645                 -                  75.163
Saldo al 31/12/2009            73.536              900.079          219.616                 -             1.193.231
Valore netto      
Saldo al 31/12/2008          299.056           1.858.170          111.455         620.453           2.889.134
Saldo al 31/12/2009          357.040           2.255.261          117.181         526.230           3.255.712

I “terreni e fabbricati”, pari a 357.040 migliaia di euro al 31 dicembre 2009 sono relativi principalmente agli immobili di proprietà.

La voce incrementi comprende i lavori di manutenzione straordinaria eseguiti presso le sedi aziendali di Bologna, Forlì, Imola, Coriano, Cesena, Rimini e Cattolica e dai lavori di realizzazione delle opere edili della nuova linea del termovalorizzatore di Forlì, oltre all’operazione straordinaria di conferimento beni dalle società Area Assets Spa e Con.Ami.

Tra i decrementi si segnala principalmente l’alienazione degli immobili di Bologna (via Tolmino e via Laura Bassi) e di una parte della sede di viale Berti Pichat denominata “Area Gasometro”.

Gli “impianti e macchinari”, pari a  2.255.261 migliaia di euro al 31 dicembre 2009 sono costituiti da reti di distribuzione gas, acqua ed energia elettrica e da impianti di smaltimento  e trattamento dei rifiuti, depurazione e compostaggio. La voce comprende  inoltre le spese incrementative su beni di terzi,  le spese sostenute per la viabilità esterna agli impianti e i crediti verso le società degli Assets. L’incremento dell’esercizio è principalmente imputabile all’operazione straordinaria di conferimento beni deklle società Area Asset Spa e Con.Ami., nonché dalla riclassifica di valore dalla voce “concessioni” delle immobilizzazioni immateriali (a seguito della scadenza di alcune concessioni relative ai beni del servizio depurazione e gas in alcuni comuni del bolognese , si rinvia alla nota di commento alle attività immateriali).

Tra i decrementi significativi si segnalano l’eliminazione della parte di impianto dell’inceneritore di Modena distrutto da un incendio, dalla dismissioni di contatori elettrici della zona di Modena, di alcuni beni aziendali che hanno subito danni per incendio e di apparati delle telecomunicazioni.

Gli “altri beni mobili” pari a 117.181 migliaia di euro al 31 dicembre  2009 includono le attrezzature, i cassonetti per lo smaltimento rifiuti, i mobili, le macchine elettroniche, le autovetture e gli automezzi. La variazione rispetto al periodo precedente è dovuta principalmente ad un effetto combinato di decrementi per dismissione di cassonetti ed automezzi relativi ai servizi ambientali (16.789 migliaia di euro) e di incrementi per variazione di area di consolidamento (27.399 migliaia di euro).

Gli “investimenti in corso”, pari a 526.230 migliaia di euro al 31 dicembre 2009 sono costituiti principalmente dai costi sostenuti per la realizzazione della centrale di cogenerazione di Imola, da lavori per costruzione di reti di distribuzione gas, acqua ed energia elettrica, di nuove linee e ampliamenti negli impianti di smaltimento di, Rimini, Modena . Il decremento è da imputare prevalentemente all’impianto “Canal Bianco” di Ferrara collaudato all’inizio del 2009 ed entrato in ammortamento nello stesso periodo e dell’impianto di incenerimento di Forlì.

Si segnala che è in corso di approvazione un piano di riconversione di parte degli stessi impianti per l’utilizzo delle biomasse come combustibile. Tale mutata destinazione, come evidenziato da specifica perizia di terzi, non comporterà riduzioni nel valore d’uso.

Le immobilizzazioni materiali aumentano complessivamente di 366.578 migliaia di euro rispetto al 31 dicembre 2008. Tale valore è comprensivo di quanto segue:

  • “variazione netta dell’area di consolidamento” per 61.986 migliaia di euro, riferita alle società Acantho Spa, Agea Reti Spa e Satcom Spa.

Per l’analisi degli investimenti del periodo si rinvia a quanto riportato nella relazione sulla gestione.