logo di stampa italiano
 
 
Sei in: Schemi di Bilancio consolidato » Stato patrimoniale consolidato - Passivitą

36 Debiti tributari

 
 31-dic-0931-dic-08Variazioni
Debiti per imposte sul reddito9.27327.486-18.213
Accise e addizionali25.74158.623-32.882
Ritenute ai dipendenti9.8698.4231.446
Cassa conguaglio servizio elettrico10.44437110.073
Imposta sul valore aggiunto9.4929978.495
Imposta sostitutiva7.22017.041-9.821
Canoni fognatura5695654
Altri debiti tributari7.6055.6671.938
Totale80.214119.173-38.960

Di seguito sono commentate le principali variazioni rispetto all'esercizio precedente.

I "debiti per imposte sul reddito" al 31 dicembre 2009 evidenziano un decremento rispetto al 31 dicembre 2008 per la diminuzione del saldo Ires da versare a seguito del versamento di acconti calcolati con il metodo storico.

Il decremento del debito per accise e addizionali rispetto al 31 dicembre 2008 č imputabile ad un effetto combinato di diminuzione, per quanto riguarda il gas di incremento per l'energia elettrica.
Per il gas, in particolare, gli acconti versati nell'anno 2009 sono rimasti in linea con il fatturato sviluppato nell'esercizio, mentre si č proceduto al pagamento del debito esistente al 31 dicembre 2008.
Per l'energia elettrica, invece si č assistito ad un incremento del debito per accisa e addizionale in forza del consistente incremento di fatturato generato dall'acquisizione di clienti "in salvaguardia".

La "cassa conguaglio servizio elettrico" al 31 dicembre 2009 evidenzia un incremento rispetto al 31 dicembre 2008 par a 10.073 migliaia di euro dovuto principalmente al debito verso il CCSE per componente AS istituita con delibera dell'Autoritą Energia Elettrica e Gas n. 138/08. Tale componente č destinata alla copertura degli oneri per la compensazione della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica da parte di clienti domestici economicamente disagiati.

L'"imposta sul valore aggiunto", pari a 9.869 migliaia di euro, rappresenta prevalentemente il saldo a debito dell'iva di gruppo che si presentava invece a credito al 31 dicembre 2008.
Il debito per "imposta sostitutiva", pari a 7.220 migliaia, riflette l'opzione prevista dall'art. 1 comma 48 della Legge 244/2007 cui hanno aderito alcune societą del Gruppo gią a far data dal 31 dicembre 2007. Il debito per imposta sostitutiva č completamente liquidabile entro l'esercizio successivo. La diminuzione rispetto all'esercizio precedente č dovuta agli importi pagati nel corso dell'esercizio in base al piano di rateizzazione previsto dalle norme.

La voce "altri debiti tributari" č relativa principalmente al debito per ecotassa dell'ultimo trimestre 2009, versata nel 2010.